Tornare

T’avvinghi, amore, allo scoglio che
é il mio amore,
dispersa stella di mare
dalle insicure e fragili dita.

T’avvinghi, ma io non
ti do appiglio:
me ne guardo bene!

Poichè quando fosti giovane e forte,
ti era così facile,
e così spesso t’accadeva
di trovare altri mari
e altri scogli.

Follow/like/share!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *