Crimine di passione

(chiarore di giorno)
(sole!)

ma scura la mia
emozione (un corvo col suo
sguardo laterale)
:
omicidio.

drip drip, fa il rubinetto
cik cik ciak, fa lei che cammina
sul piastrellato del bagno
(pelle madida, profumata di sandalo:
senza più il retrogusto di lui:
‘di sperma e dispregio’, insinua il mio cervello
inceppato)

dalla radio i concerti brandeburghesi
o (sono confuso – cazzo ! – sono confuso) una piece
di Frank Zappa.

non ha poi tutta questa importanza.

“ perché non prepari un caffè?”, urla lei
dai vapori finali della doccia.

ma io sono già in piedi,
con la lama prefissata in mano.

Poco dopo, la sua pelle ha la tonalità del porfido
rosso, come sangue
che fuor di vena spiccia.

Follow/like/share!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *