Crisi notturna

Sono cenere appena tiepida
le mie parole
a te.

Impalpabile

discende lieve,
come

fallout nucleare.

Il decadimento
del nostro amarci
è inevitabile,
una discesa a rotta di collo
verso un “sotto” di qualche genere.

Prima o poi,
con l’anima
ridotta in cenere –
appena tiepida, come
le
mie
parole
a
te.

Follow/like/share!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *